Posta Marcucci Logo Andar per miniere Posta Marcucci
Posta Marcucci

Andar per miniere

Il Monte Amiata è un vulcano spento sacro agli Etruschi posto fra la Val d’Orcia e la Maremma. Il suo profilo mansueto è visibile da centinaia di chilometri di distanza. È un monte ricco di storia, di fascino e di mercurio. Il nostro è un invito a compiere un viaggio nelle vicende affascinanti, talora misteriose, proprio del mercurio e del suo minerale, il cinabro, attraverso le miniere ormai chiuse ma recuperate disseminate lungo i pendii della montagna. In particolare ne indichiamo due: la miniera di Abbadia San Salvatore con relativo museo è composta di gallerie visitabili dal 15 giugno al 1° novembre e durante tutte le festività (mattina dalle 9.30 alle 12.30, pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30); la miniera di Cornacchino a Castell’Azzara che si insinua nella montagna attraverso corridoi stretti e ricchi di un fascino oscuro. Un modo, quello di andar per miniere, di scoprire le vicende di popolazioni e villaggi che dalla distillazione di questo metallo hanno ricavato prosperità, sviluppo, ma anche drammi sofferenze, sacrifici. Tutte le informazioni le trovate sul sito del Parco Nazionale Museo delle Miniere dell’Amiata.

www.parcoamiata.com

Bagno Vignoni – Abbadia San Salvatore 27 chilometri

Bagno Vignoni – Castell’Azzara 44 chilometri

Luoghi

Sant'Antimo

Pare che la guida del Sacro Romano Impero, Carlo Magno, abbia voluto edificare un’abbazia sulle rovine di una dimora romana proprio a pochi chilometri da Bagno Vignoni.

Leggi di piú
Acqua

Bagni di San Filippo

Verso il paese di Castiglione d’Orcia, con il monte Amiata a fare da sfondo, è possibile imbattersi in depositi calcarei che sembrano sculture antropomorfe dalla natura.

Leggi di piú
Acqua

Vivo d’Orcia

Che San Francesco sia stato un ottimo conoscitore della Val d'Orcia non ci sono dubbi. Forse perché in queste zone il miracolo dell'acqua si perpetua con celestiale frequenza.

Leggi di piú