Posta Marcucci Logo Cappella di Vitaleta Posta Marcucci
Posta Marcucci

Cappella di Vitaleta

La cappella della Madonna di Vitaleta ha il fascino discreto di una bellezza senza tempo. Se ne sta lì in disparte, sormontata da alcuni cipressi che ne fanno una guardia languida e premurosa. Più in là un pino marittimo a rendere il disegno perfetto. Intorno campi e colline che si perdono a vista d’occhio. L’edificio, di probabile origine tardo-rinascimentale, custodiva un tempo una Madonna attribuita ad Andrea della Robbia, maestro scultore fiorentino che visse a metà fra il Quattrocento e il Cinquecento. La Madonna è conservata oggi all'interno della Chiesa di San Francesco , comunemente conosciuta come Chiesa della Madonna, nel centro storico di San Quirico d'Orcia.

Questa Cappella, inserita in un paesaggio patrimonio dell’Unesco, si presenta con un’unica aula, ha la facciata principale rivestita in pietra di Rapolano in cui spicca un piccolo rosone di una bellezza che sa d’infinito e che si apre al di sopra del portale architravato. Qui è la pace a regnare; ad avvolgere la chiesa è un silenzio mistico: quando è intriso di vento, il silenzio suona una melodia di pace che riempie il cuore. Raggiungere a piedi questa Cappella è la cosa migliore da fare.

 

Bagno Vignoni – Cappella della Madonna di Vitaleta, 14 km

Paesi

Notturni pientini

Facile dire Pienza. Tutti la conoscono. Diverso suggerire una visita a Pienza di notte, quando è possibile ascoltare il battito di un tempo tardo-gotico che si mischia a quello rinascimentale.

Leggi di piú
Luoghi

Santa Maria in Belverde

Una gita che merita, alla scoperta di uno degli angoli nascosti che fanno strepitosa questa terra: un convento dietro le grotte francescane, una chiesa su tre livelli con affreschi del XIV secolo.

Leggi di piú
Luoghi

Sant'Antimo

Pare che la guida del Sacro Romano Impero, Carlo Magno, abbia voluto edificare un’abbazia sulle rovine di una dimora romana proprio a pochi chilometri da Bagno Vignoni.

Leggi di piú