Posta Marcucci Logo Il viale dei cipressi Posta Marcucci
Posta Marcucci

Il viale dei cipressi

Percorrendo la Cassia da San Quirico verso Radicofani i cipressi certo non mancano. Sono un’autentica icona di questo paesaggio modulato dall’ondeggiare delle colline. Ma è verso poggio Covili che il cipresso si distende in una doppia fila che taglia in due maestosi campi di grano. Al di là dell’effetto cartolina, qui il cipresso trova una dignità esemplare conficcata nel terreno dell’immortalità. Non è un caso che la pianta la si trovi spesso vicino ai cimiteri, perché le sue radici, scendendo a fuso nella terra in profondità invece che svilupparsi in orizzontale, non creano interferenze con ciò che sta loro intorno. E poi, con quella forma simile alle mani giunte in preghiera, sanno come dialogare con gli angeli, le nuvole, le stelle.

 

Bagno Vignoni – Viale dei cipressi, poggio Covili, 3km

Acqua

Vivo d’Orcia

Che San Francesco sia stato un ottimo conoscitore della Val d'Orcia non ci sono dubbi. Forse perché in queste zone il miracolo dell'acqua si perpetua con celestiale frequenza.

Leggi di piú
Paesi

Radicofani

Nella piazzetta di Radicofani, racchiusa da una chiesa romanica che è delizia per gli occhi e dolcezza nel cuore, c’è una lapide come tante incastonata su un muro.

Leggi di piú
Luoghi

Santa Maria in Belverde

Una gita che merita, alla scoperta di uno degli angoli nascosti che fanno strepitosa questa terra: un convento dietro le grotte francescane, una chiesa su tre livelli con affreschi del XIV secolo.

Leggi di piú